Ispirare l’Innovazione

Silvia Mantovani agile, atlassian

 

Ispirazione e strumenti concreti: questo il connubio proposto e illustrato durante l’evento organizzato da GetConnected in partnership con Atlassian al Palazzo di Varignana, che ha raccolto feedback entusiasti.
Questo post è il nostro modo di fare il punto e di ringraziare tutti i partecipanti, dai numerosi ospiti ai rappresentanti dei nostri partner che hanno contribuito a rendere questo incontro un successo.

 

Essere aziende che innovano ha un significato che va al di là dall’essere tecnicamente all’avanguardia e proporre le soluzioni più efficaci disponibili sul mercato. L’Innovazione non è un aspetto puramente tecnico (e tecnologico), è ancor prima un modo di disporre al meglio delle risorse disponibili e attivare gli strumenti (sviluppandoli o adottandoli) idonei a lavorare meglio, in modo più trasparente e focalizzato sugli obiettivi. È grazie a questo che le aziende arrivano poi a proporre “soluzioni innovative”. L’innovazione di per sé cresce oggi nella dimensione umana e gestionale del lavoro, ovvero coniugando un approccio lavorativo dinamico e collaborativo a strumenti idonei a facilitare il lavoro e favorire un’organizzazione coesa e orientata al risultato reale.

È sulla base di questi presupposti che GetConnected, come software house e esperta di system integration, ha proposto ai propri clienti un incontro con i suoi partner internazionali per conoscere il metodo e il significato di “agile” che sta dietro alle soluzioni di project management che offre e sviluppa ogni giorno.

 

Obiettivo dell’evento: andare al cuore del problema di gestire oggi un’organizzazione complessa in modo “agile”, partendo da un atteggiamento prettamente features e customer-centered e di strutturazione del workflow in ottica collaborativa e contraddistinta da feedback continui per poter correggere lo sviluppo del prodotto lungo il processo e con il cliente.

Il Project management 3.0 qui presentato è un modo di pensare lo sviluppo che necessita di essere supportato da strumenti all’avanguardia per sfruttarne le potenzialità in ambito concreto, laddove la complessa struttura aziendale e la tirrania di tempi tecnici impongono sfide/limiti stringenti.
Le presentazioni dei tools di Tempo for JIRA e Portfolio hanno illustrato il modo concreto attraverso cui il lavoro può essere sviluppato in forme più interattive ed efficaci, predisposte ai cicli di lavoro ordinati e brevi su cui è facile intervenire per cambiamenti e correzioni costruite in collaborazione al cliente stesso. La dimensione visiva è attentamente curata per essere chiara e supportare il controllo dei progressi e per fornire una piattaforma di comunicazione e collaborazione rapida e immediata.

 

Atlassian, GetConnected e Opinno hanno poi parlato più approfonditamente di Innovazione e ciò che essa significa in un’ottica di evoluzione della gestione dei processi: la discriminante vincente è oggi essere agile, ovvero flessibili, recettivi e permeabili agli stimoli, interconessi, human- e featured-centered, ridefinendo il ruolo della persona (dal team al customer) nel processo di sviluppo per arrivare a nuovi e più efficaci risultati concreti.

 

L’incontro con i referenti di straordinarie aziende come Atlassian, Tempo e Opinno ha significato incontrare profili che quotidianamente ispirano i loro team e realizzano il cambiamento attraverso la collaborazione delle risorse disponibili nel loro ambiente aziendale e la comprensione del loro reale potenziale, in modo da usarle al meglio e “unleash the potential in every team”.