I Software Trends 2017 secondo Tempo for JIRA

Silvia Mantovani atlassian, plugin atlassian

 

Lo scorso anno, noi (di Tempo, NdT) avevamo identificato 6 trend di project management da mettere sotto i riflettori per il 2016, sulla base dei cambiamenti accaduti nel modo in cui le organizzazioni gestiscono i propri progetti. Abbiamo inoltre assistito a incremento nella demanda di strumenti software flessibili, così come di social software per facilitare queste evoluzione e cambiamento nei luoghi di lavoro.

Nel 2017 lo sviluppo software muoverà ancora più velocemente e vedremo più cambiamenti di prima, dato che l’ambiente di lavoro continua a evolvere quest’anno e oltre, perché…

 

Il cambiamento è continuo

Secondo il report di Gartner sul futuro dei social software nell’ambito lavorativo, si prevede che dal 2018 il 30% delle organizzazioni si affiderà a applicazioni basatre su grafici che permettano ai team autonomi di gestire un lavoro collaborativo non di routine. Dal 2020, il 30% delle riunioni verrà facilitato da consierges virtuali e analytics avanzate.

 

#1 Le Chat come strumento di collaborazione

Agli inizi del 2000, le ChatOps erano solo strumenti “social” per restare connessi ad amici e famigliari (già, pensare a MSN Messenger, ICQ, Yahoo Messenger, ecc.)
Ora non più.

Il 2016 è stato l’anno dei chatbots. Oggi le organizzazioni stanno adottando le ChatOps (pensate a Slack, HipChat, Microsoft Teams, ecc) per facilitare nelle aziende la collaborazione all’interno dei team dato che l’ambiente di lavoro sta diventando più agile, fluido e distribuito.

Scopri di più su Tempo per HipChat.

 

Dato che iniziamo a vedere sempre più integrazioni con i ChatOps esistenti, è difficile negare che i ChatOps stiano proprio rappresentando il futuro della collaborazione. Nonostante alcuni argomenti contrastanti che affermano che l’iperbole del chatbot inizierà ad attenuarsi nel 2017 (specialmente tra le imprese del panorama mobile), Micha “Mies” Hernandez van Leuffen, founder e CEO di Wercker, dice in questo articolo:

 

Alcuni dei nuovi utilizzatori più convinti sono stati gli sviluppatori, che stanno usando sempre di più Slack per collaborare. Noi pensiamo che il ChatOps rappresenti il futuro della collaborazione nei team di sviluppo.

 

Le possibilità di implementazioni di ChatOps al lavoro è infinita – che sia condividere best practices di lavoro, codici, standup virtuali, time tracking, collaborazione tra team member in diversi fusi orari e luoghi, o altro.

 

#2 Lo sviluppo di Applicazioni Mobile

Il ChatOps non è la sola cosa che sta evolendo nei luoghi di lavoro, anche il mobile sta cambiando il modo in cui lavoriamo. Essere mobile fornisce più flessibilità e una comunicazione più veloce, in movimento. Le app mobile come Asana, Slack, HipChat e altri stanno diventando sempre più importante nei business, così come la work mobility divente più e più importnate per la forza lavoro d’oggi.

Le applicazioni mobile stanno diventando una grossa parte dei software di collaborazione sul lavoro.

 

Che sia per aumentare la collaborazione e la produttività nei team o per accorciare i tempi di risposta e di delivery per aumentare la soddisfazione del customer, ci si attende dai business che sfruttino le app mobile per una performance e una crescita ottimali

Ciò può solo significare che lo sviluppo di applicazioni mobile è destinata a continuere subendo un enorme cambiamento di direzione per soffisfare le varie esigenze – velocità, accesso diretto al contenuto, sicurezza, tracking in movimento, planning, quello che volete.
Lo sviluppo di app mobile continuerà anche a manifestarsi in modo significativo dietro le tecnologie cloud-based, il che ci porta al prossimo punto.

 

3# Sempre più organizzazioni stanno migrando al cloud

La tecnologia cloud consente un miglior processo di sviluppo e consegna. Con questa tecnologia, diventerà più facile costruire applicazioni e integrazioni che possano esere usati con le stesse features e contenuti su vari device.

È previsto che ci sarà un enorme aumento del numero di organizzazioni, dalle piccole aziande alle imprese, che migreranno al cloud nel 2017.

 

Ecco i 5 benefit principali del cloud e perché le imprese lo stanno scegliendo:

  • Accessibilità da pressoché ovunque
  • Poca o nessuna manutenzione
  • Limitato impegno finanziario
  • Facile implementazione
  • Riduzione dei costi dell’energia

Leggi di più qui

 

Si prevede che i “contenitori” incontreranno una domanda positiva nel 2017 in quanto permettono un rilascio delle applicazioni più veloce. Secondo il recente report di Atlassian, i “contenitori” sono tra i più recenti trend in fatto di sviluppo software perché consentirebbero agli ingegneri di muovere più facilmente i programmi tra ambienti diversi.

 

Andando oltre…

Che siano ChatOps, DevOps, cloud, agile, waterfall, microservice, containers, informatica serverless e altro ancora, l’industria tecnologica sta assistendo ad un rapido allontanamento dagli ambienti tradizionali.

Quanto a seguire l’ultima novità per tenere il passo con la tendenza e di sfruttare i punti di forza dei team, tutto dipende da quanto velocemente l’organizzazione è disposta a reagire e adattarsi ai continui cambiamenti.

È tutto per ora. Restate connessi per la seconda parte!

 

di Serena Chan,
Tradotto da Silvia Mantovani