PWA : tutti i vantaggi delle Progressive Web Application

Alessandro Davide app mobile

Image

Le PWA, acronimo di Progressive Web App, saranno le prossime 'one more things' (cit.) dello sviluppo mobile.

Ad oggi il successo delle app native su smartphone è dovuto ad una migliore user experience, ad una
maggiore velocità dell’app e ad un pieno utilizzo delle capacità dello smartphone.

Non sono esclusi, però, degli svantaggi:

  • Sviluppo e manutenzione: se vuoi rendere disponibile la tua app per diverse piattaforme, es. iOS e Android, dovrai sviluppare due app, con linguaggi diversi, adatte ai vari sistemi operativi. Quindi tempi e costi più alti.

  • Aggiornamenti: resa disponibile sui vari store, possiamo si tener l’app aggiornata, ma l’utilizzatore finale potrebbe non scaricare l’aggiornamento e quindi non avere le ultime feature.

Con le PWA si superano questi problemi. Infatti, l'applicazione viene sviluppata una volta e la si utilizza ovunque. Viene eseguita all’interno di un browser del dispositivo attraverso una semplice URL. E proprio per questo basterà aggiornare il sito web per mettere a disposizione di tutti gli ultimi aggiornamenti.

Ma i pregi non finiscono qui.


I vantaggi delle PWA


Rimuovono lo step - finora obbligatorio - dell'installazione dell’App dal marketstore di riferimento, che diverse volte ferma gli utenti nella fase iniziale. Basti pensare a tutti quei servizi che usiamo mensilmente ma di cui non vogliamo installare l’app. Quando visitiamo il sito di una PWA, il browser ci chiederà di aggiungerla alla nostra home screen, in modo da avere l’icona tra le nostre app.

Image

Come una normale App nativa, anche le PWA hanno la possibilità di interagire con l’utente tramite le notifiche.

La User Experience è davvero ottimale e coinvolgente: sembrano applicazioni native sul dispositivo. E tramite l’utilizzo della cache che permette di tenere in memoria le risorse, ti consente di eliminare la dipendenza dalla rete, garantendo un’esperienza utente immediata e affidabile.



Image

Essendo un sito web, le PWA possono essere indicizzate dai vari motori di ricerca aggirando così il problema di reperibilità.

Il tutto senza dimenticare la sicurezza. Infatti le PWA vengono esposte sul web tramite protocollo HTTPS per avere un’autenticazione del sito visitato, una protezione della privacy e una integrità dei dati scambiati tra le parti comunicanti.


Conclusioni


Di questo e di tanto altro si è parlato durante l’evento jsDay 2018 tenutosi a Maggio a Verona e a cui GetConnected ha partecipato, con particolare attenzione al talk di Maurizio Mangione (Google Developers Expert e Microsoft MVP) in cui ha descritto come trasformare il proprio sito in una PWA tramite l’utilizzo di Google Lighthouse.


Image

Qui potete approfondire il punto di vista di Maurizio sulle PWA:
https://www.linkedin.com/pulse/progressive-web-apps-mobile-engineers-maurizio-mangione/


Le PWA potrebbero interessare al tuo business?
Contattaci per saperne di più


CONTATTACI